COME SCEGLIERE L’ABITO DA SPOSA

Aggiornato il: 19 mar 2020

Ad ottobre le spose 2017 iniziano la ricerca dell’abito sposa ed in questo periodo le boutiques si riempiono di tutti i modelli delle varie collezioni. Il dilemma è dunque alle porte: come scegliere quello giusto?


Un consiglio che dò generalmente alle mie clienti, future spose, è di puntare, innanzitutto, ad un abito nel quale ci si senta a proprio agio. L’abito da sposa vi accompagnerà durante il vostro giorno più bello per questo escludete qualsiasi abito che, pur piacendovi esteticamente, messo addosso non vi rende naturali nel movimento.

Qui di seguito vi riporterò punto per punto, una serie di consigli per scegliere l’abito da sposa dei propri sogni. Innanzitutto, ricordate che l’abito va scelto in base al fisico. Come ogni outfit della vostra vita, ogni donna ha una fisicità che andrà valorizzata in maniera adeguata e diversa in base ai punti di forza: da evitare quindi un abito in seta, modello scivolato, se le nostre curve sono troppo generose. Per metterle elegantemente in mostra basterà una scollatura strategica ed un taglio d’abito idoneo.

Nella scelta dell’abito da sposa, anche l’età influisce molto. Gli abiti da principessa, ad esempio, sono sconsigliati alle spose mature a meno che non abbiate fatto un patto con il diavolo e apparite, dunque, delle ventenni pur avendo quasi quaranta anni.

Il colore di pelle è determinante per la selezione del wedding dress. Normalmente la pelle molto baciata da sole, contrapponendosi in maniera esagerata al bianco dell’abito da sposa, mette in difficoltà fotografi e videografi per il bilanciamento delle luci. Per questo motivo si consiglia di evitare un’eccessiva abbronzatura o, se la pelle scura è un dono di natura, è preferibile un abito sui toni dell’ecrù o comunque non bianco. Che sia in chiesa o in spiaggia, di giorno o serale, anche il tipo di cerimonia influenza la preferenza verso un abito da sposa piuttosto che un altro. Solitamente le paillettes sono da evitare in un matrimonio di giorno. Assolutamente da bocciare un abito con gonna vaporosa in tulle o lustrini vari per un matrimonio celebrato in spiaggia. In base alla fisicità, per un rito del genere sono da preferire abiti lineari dai tessuti morbidi che ricordano il movimento poetico delle onde del mare. La stagionalità è invece determinante soprattutto per gli accessori.

Pellicce sintetiche e scarpe decolletées per chi si sposa in inverno, mantelle in seta e sandalo per chi convola a nozze durante l’estate. La scelta dell’abito da sposa è influenzata anche dal carattere della sposa. Mentre una sposa romantica opterà per linee stile impero con nastri e pizzi, una sposa più grintosa opterà probabilmente per un abito in duchesse dallo stile sobrio, mentre una sposa sexy preferirà abiti a sirena con profonde scollature e trasparenze. In qualsiasi scelta, torna sempre il criterio generale: la sposa deve essere a suo agio. Un’attenzione da avere in sede di prova abito, assolutamente da non sottovalutare, è l’altezza. Mentre da un lato è vero che altezza fa mezza bellezza e in botte piccola c’è vino buono, una scelta scriteriata dell’abito potrebbe mozzare le gambe ad una coscia super dotata così come potrebbe sminuire la statura raccolta, ma aggraziata, di una sposa non troppo alta. Zankyou in uno dei suoi recenti contenuti, ha proposto un interessante video che cataloga l’abito da sposa per stile e design e che potrebbe esservi utile per avere un’idea del modello che fa per voi. Come avrete visto, anche per la scelta dell’abito da sposa, il buon senso aiuta sempre. L’importante è, infatti, avere consapevolezza del proprio corpo, con i suoi punti di forza e debolezza, e non eccedere con le stravaganze.

Un ultimissimo consiglio da seguire per la scelta dell’abito, per qualcuno forse un pò stridente, è quello di ascoltare il proprio cuore e poco quello delle consigliere invadenti. Ricordatevi che il matrimonio è il vostro e, si spera, sarà un giorno irripetibile.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti