5 MOTIVI PER DIRE SÌ ANCHE ALLA WEDDING PLANNER!

Aggiornato il: 19 mar 2020

Chi è e cosa fa una wedding planner? Qual è il reale contributo che può portare nell’organizzazione delle vostre nozze? Può davvero fare meglio di come fareste voi con l’aiuto di amici e parenti?



Oggi l’organizzazione di un matrimonio comporta la gestione un’enorme quantità di attività, ognuna delle quali richiede tempo, impegno e attenzione. La figura della wedding planner nasce infatti in maniera naturale e spontanea, proprio perché gli aspetti organizzativi di un matrimonio moderno sono troppi e particolarmente stressanti.

Quindi perché affidarsi ad una wedding planner? Ecco i 5 motivi fondamentali!


Un matrimonio cucito sugli sposi


A dispetto di quanto si possa credere, una figura esterna e competente è perfetta per definire “il taglio” da dare all’evento. Nell’era dell’iper connessione web, tra instagram, pinterest e tumblr, le spose hanno a disposizione moltissime idee, che confondono e disorientano, stilisticamente ed economicamente. Una wedding planner professionista invece ha la capacità di comprendere e interpretare i desideri degli sposi e di riuscire ad adattarli al budget previsto. Una brava wedding planner ascolta gli sposi e definisce l’immagine della loro personalità, individuale e di coppia. Ogni proposta verrà discussa con il coinvolgimento diretto degli sposi e dei famigliari senza mai dare l’impressione di voler imporre una scelta piuttosto che un’altra. Il valore aggiunto è dato proprio dalla capacità di cogliere quelle sfumature in grado di rendere davvero uniche le vostre nozze.

Niente stress, soprattutto per la sposa!

Prendiamo ad esempio una coppia in cui lui e lei siano molto impegnati su lavoro: avete idea di cosa significhi coordinare gli appuntamenti con i fornitori prima e durante le nozze? Tra telefonate, spostamenti, tempi morti e ricerche, le energie da mettere in campo sono moltissime e nel giorno del Sì la tensione emotiva può portare ad un accumulo di stress incompatibile con le aspettative per quella giornata meravigliosa. Gli sposi hanno tutto il diritto di concentrarsi su sé stessi ed essere sereni, affinché questo giorno di festa resti senza macchie nella memoria di nessuno, invitati compresi.

La Wedding planner si occuperà di tutto: dai preparativi in casa, alla cerimonia, dai sacchetti di riso al servizio in sala, lasciando che gli sposi sorridano incuranti di qualsiasi preoccupazione.


Il rapporto con i fornitori che aiuta il budget


Nota spesso dolente… Ma fare a meno di una wedding planner è davvero una scelta economicamente vantaggiosa? Sicuramente una voce di costo in meno nella pianificazione delle nozze comporta un evidente risparmio, ma non lasciatevi ingannare! Solo considerando la riduzione dello stress la wedding planner è ua manna dal cielo. Ma c’è un aspetto fondamentale che sfugge a molti e che riguarda ogni spesa prevista per la realizzazione delle nozze. La wedding planner è infatti costantemente in contatto con i fornitori del matrimonio. Che si tratti del fioraio, del pasticciere o della tipografia che stamperà le partecipazioni, la nostra Manager Nuziale riceverà sempre un trattamento economico di riguardo, in quanto “cliente fidelizzata”. Quindi la wedding planner è una figura che agevola le trattative, si fa carico dello stress, ed infine allestisce il vostro matrimonio come solo una professionista sa fare. Datele un budget preciso e troverà il modo per stupirvi!


Aiuto, come gestisco tutti gli invitati?

La presenza di una Wedding Planner si vede soprattutto in sala durante il ricevimento. Oltre all’allestimento generale, il posizionamento dei fiori, le mise en place e i segna posto, la wedding planner è proprio dove non si vede! La nostra eroina infatti si prodiga continuamente nel monitoraggio del servizio, delle tempistiche e di quegli accorgimenti che a volte sfuggono persino ai Maitre.

Vi racconto un aneddoto…recentemente ad un matrimonio di una cliente ho visto i camerieri arrivare ad un tavolo con una bottiglia di vino già stappata: SACRILEGIO! Il galateo prevede che la bottiglia venga aperta rigorosamente a tavola e dopo la degustazione da parte del prescelto, ne venga versato il contenuto servendo prima le donne e poi a seguire, a seconda dell’importanza dei commensali. Per una wedding planner che si rispetti, ogni aspetto, formale ed informale viene curato in maniera maniacale, come se fosse il matrimonio di una sorella.


La scelta della musica

Pur non essendo un compito propriamente della wedding planner, la musica sarà selezionata e concordata affinché sia in linea con lo stile stabilito per tutto l’evento. In un

matrimonio in stile Shabby Chic ad esempio, sarebbe assurdo ascoltare il Pulcino Pio durante la cena, perché le baby sitter vogliono accontentare i pargoli più vivaci. La musica non serve a coprire il silenzio, bensì ad arricchire l’atmosfera e ad emozionare. Come fosse la colonna sonora di un film, la musica dovrà avere un filo conduttore preciso e accompagnare sposi ed invitati in ogni fase dei festeggiamenti, dall’aperitivo iniziale alle danze finali.


Siete ancora indecisi?

Wedding planner si, o no? Se sognate il matrimonio perfetto,

la risposta non potrà che essere SI!

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti