Un amore a prima vista! Quale? Non solo quello tra due meravigliosi sposi, felici e innamorati ma soprattutto quello tra me e la coppia!

Come wedding planner ho l’obbligo morale di soddisfare le richieste degli sposi e rendere magico il loro momento speciale, ma a volte mi piace poter osare! E ancor di più amo quando la coppia, in questo caso Aurelio e Annamaria, me lo consentono.

Oggi vi racconto la storia di un matrimonio davvero speciale, quello tropicale: frizzante, ricco, stravagante ma soprattutto colorato!
La location che ha ospitato lo “spettacolo tropicale” è Tenuta Donna Lavinia, a Trani, che ci ha dato la possibilità di svolgere la cerimonia e il ricevimento interamente all’aperto.

LA CERIMONIA

Il rito del matrimonio civile è stato, infatti, celebrato sotto un magnifico gazebo bianco, completamente adornato con fiori tropicali. La cerimonia è stata particolarmente coinvolgente, ruotando attorno al “rito della luce”: le mamme hanno consegnato due candele agli sposi con le quali viene accesa una centrale, davanti al celebrante, testimone dell’unione. Il fuoco della candela porta con sé una forte simbologia: la luce rappresenta l’unione della coppia, l’inizio di una nuova famiglia, due individui che diventano uno solo attraverso il matrimonio. Ogni volta che si accenderà un fuoco, esso ricorderà l’unità e l’impegno che gli sposi si sono promessi l’un l’altro.

IL RICEVIMENTO

Il tema di tutto il matrimonio è stato il tropicale. Grazie agli allestimenti, distribuiti in sala e in giardino, si è vissuta una vera e propria atmosfera equatoriale. I fiori che hanno addobbato l’angolo del rito, la sala e i tavoli degli invitati sono stati tanti e coloratissimi: ad esempio le ortensie, il papiro, i fiori di banano, le sterlizie e le mostere e le anthurium, ovvero grandi fiori carnosi principalmente rossi con un pistillo centrale. Dettagli particolari che hanno arricchito l’allestimento, sono stati dei piccoli pappagallini, inseriti in cilindri di vetro e sparsi per la sala. Sul tavolo della celebrazione sono state poste delle grandi bocce di vetro contenenti fiori tropicali che hanno realizzato la cornice perfetta per l’unione degli sposi.
I tavoli, con i nomi dei fiori, sono stati apparecchiati con sobrietà ed eleganza; come segnaposto è stata utilizzata una foglia verde e un bigliettino di ringraziamento da parte degli sposi.
Anche lo sweet corner e la torta sono rimasti fedeli al tema tropical: completamente bianca e magistralmente adornata con orchidee e foglie tropicali.

Di questo splendido matrimonio ricorderò soprattutto l‘affetto dimostratomi dagli sposi che ringrazio di tutto cuore. La fiducia che hanno riposto in me e nelle mie idee è ciò che di più prezioso conserverò.

 

Si rigrazia:
Per la realizzazione delle Stationery: Daruma for Wedding
Per i fiori: Antica fioreria
Per foto: Elisa Rinaldi